La devozione a Santa Margherita negli Stati Uniti fu molto incoraggiata dalla pubblicazione di un libro scritto da Fr. William R. Bonniwell, O.P., nel 1952, sulla sua vita. Sebbene questa biografia sia il risultato di un’ampia ricerca storica sui manoscritti esistenti e di diverse visite di Fr. Bonniwell a Città di Castello e dintorni per consultare fonti locali italiane, è scritto in uno stile narrativo che cattura il lettore ed è capace di dare vita a Margherita.

Nel 1975, le suore domenicane di Summit, New Jersey, suggerirono che Margherita sarebbe stata un’ideale “patrona per gli indesiderati”, compresi i nascituri minacciati dall’aborto. L’adozione entusiasta di Margherita da parte del movimento pro-vita ha portato alla luce il libro di Fr. Bonniwell ed è stato ristampato nel 1979, fino ai giorni nostri, con migliaia di copie distribuite negli Stati Uniti, Canada, Irlanda, Inghilterra e Australia.

Santa Margherita continua a essere la patrona di coloro che si dedicano al rispetto di tutta la vita umana. Le Suore della Vita, una comunità religiosa fondata nel 1991 a New York per proteggere e rafforzare la santità di tutta la vita umana, considerano Santa Margherita di Città di Castello come una patrona speciale della loro comunità a causa della sua associazione con il movimento pro-vita e come una bella icona della dignità di tutta la vita umana, qualche siano le difficoltà incontrate. Possono testimoniare della sua intercessione soprattutto per i genitori che ricevono una diagnosi prenatale sfavorevole e sono spinti a scegliere l’aborto piuttosto che permettere la nascita di un bambino che può avere bisogni speciali come Margherita. La sua vita di santità è un’ispirazione e la sua reputazione d’intercessione miracolosa è una fonte di speranza, specialmente nei casi in cui i medici offrono poche possibilità di sopravvivenza. C’è anche una clinica chiamata “Blessed Margaret of Castello Home a Bensalem, Pennsylvania, che fornisce risorse alle donne con gravidanze difficili.

Le “Sisters of Life” (Sorelle della Vita) hanno anche scoperto che Margherita è una fonte speciale di grazia per le donne che lottano per guarire dopo l’esperienza dell’aborto. Una delle cose più difficili per una madre dopo un aborto, anche se arriva a credere nella misericordia e nel perdono di Dio, è pensare che il suo bambino perduto potrebbe non perdonarla mai per la scelta che ha fatto. L’amore e il perdono di Santa Margherita per i suoi genitori che l’hanno rifiutata e abbandonata possono portare una grazia speciale alle donne che lottano per ripristinare una relazione d’amore con i loro figli perduti, ora affidati alla misericordia di Dio. 

All’altra estremità del corso della vita umana, le Suore della Vita considerano che la canonizzazione di Margherita arrivi al momento giusto, mentre i pericoli del suicidio assistito e dell’eutanasia aumentano negli Stati Uniti e nel mondo per coloro la cui vita è dichiarata “troppo pesante” a causa di disabilità fisiche o malattie.

Santa Margherita è diventata la patrona di tutti i rami della famiglia domenicana negli Stati Uniti. Oltre alle monache, ai fratelli e sorelle domenicani, anche i laici domenicani hanno fatto amicizia con lei. Le Suore Domenicane di Santa Cecilia a Nashville, Tennessee, hanno una vetrata, una statua e una sua reliquia nella cappella della loro casa madre, e nel loro apostolato educativo con i giovani, presentano Santa Margherita come un grande esempio della dignità della persona umana: il nostro valore non si basa su un perfetto aspetto fisico, ma perché siamo figli del nostro amorevole Padre celeste. Le suore presentano anche Santa Margherita come un esempio per gli studenti con famiglie in difficoltà, insegnando loro che le situazioni familiari sfavorevoli non impediscono l’azione della grazia di Dio. Santa Margherita rivela che la sofferenza nelle relazioni familiari non deve provocare l’amarezza, ma può, infatti, portare a un amore più grande. Diversi capitoli delle fraternità laiche di San Domenico hanno una devozione a Santa Margherita, come il capitolo della Beata Margherita di Città di Castello a Boise, Idaho, fondato sotto il suo patrocinio nel 1997. Ci sono anche capitoli laici domenicani intitolati a Margaret nel Maine e in Florida.

Ci sono due parrocchie domenicane negli Stati Uniti che hanno cappelle dedicate a Santa Margherita: la chiesa di San Luigi Bertrand a Louisville, Kentucky, e la chiesa di San Patrizio a Columbus, Ohio.

La cappella della chiesa di St. Louis Bertrand le è stata dedicata nel 1981 grazie al coinvolgimento di Fratel Anthony Ignatius Cataudo, O.P., che – con la benedizione dell’arcivescovo Thomas J. McDonough di Louisville e di Fratel Edward Raymond Daley, O.P, Provinciale della Provincia di San Giuseppe – lanciò anche la “Crociata per la Canonizzazione della Beata Margherita di Città di Castello” quello stesso anno, stampando preghiere alla Beata Margherita, pubblicizzandola ampiamente, e compilando una lista di indirizzi di più di 5.000 patroni in tutto il mondo nel 1984.

Una reliquia del suo cuore è conservata nella cappella dedicata a Santa Margherita nella chiesa di San Patrizio a Columbus, Ohio. La parrocchia ospita anche l’ufficio dell’Associazione di Santa Margherita di Castello, che ora conta più di 1.200 membri in tutti gli Stati Uniti. I frati domenicani del convento di San Patrizio pregano quotidianamente per le intenzioni dei membri dell’Associazione attraverso l’intercessione di Santa Margherita, e il mercoledì, oltre a una preghiera speciale a Santa Margherita, si venera la sua reliquia. I pellegrini vengono a visitare la cappella, soprattutto per accendere una candela e pregare. Ogni anno si offre una novena di messe per le intenzioni dell’Associazione di Santa Margherita, che si termina con la sua festa il 13 aprile. Negli ultimi anni, le postulanti delle Suore Domenicane di Maria, Madre dell’Eucaristia, fanno una visita annuale alla cappella.

L’associazione offre libri, cartoline di preghiera e articoli devozionali sul suo sito web: littlemargaret.org. Su richiesta di uno dei membri dell’Associazione, la Xavier Society per le persone cieche ha trascritto in Braille il libro di Fr. Bonniwell su Santa Margherita e un set di preghiere che l’Associazione distribuisce gratuitamente.

La canonizzazione equipollente di Santa Margherita il 24 aprile 2021 da parte di Papa Francesco è stata accolta con grande gioia da molte persone negli Stati Uniti che pregano per questo giorno da molti anni. La notizia è stata condivisa da molti media cattolici, e possiamo sperare che la piccola Margherita diventi sempre più conosciuta e amata, e che si riveli una delle nostre più grandi amiche in Paradiso, lei che era considerata una delle più umili sulla terra.