Fra Massimo Mancini, OP

Il Maestro dell’Ordine fra Gerard Francisco Timoner III OP ha nominato il nuovo Postulatore generale dell’Ordine: fra Massimo Mancini OP. La nomina ha ottenuto la necessaria ratifica da parte della Congregazione delle Cause dei Santi.Come responsabile dell’ufficio della Postulazione domenicana, egli è il successore di fra Gianni Festa OP, che ha ricoperto questo incarico negli scorsi sei anni.

Fra Massimo Mancini è nato alla Spezia (Italia) nel 1966. Dopo la laurea in Giurisprudenza, è entrato nell’Ordine con la sua professione religiosa nel 1994. Appartenente alla Provincia di San Domenico in Italia, sacerdote dal 2000, dopo gli studi istituzionali di filosofia e teologia ha studiato anche nella facoltà di Storia Ecclesiastica dell’Università Gregoriana di Roma, dove ha conseguito prima la licenza e poi il dottorato. 

Professore stabile straordinario di Storia della Chiesa nella Facoltà Teologica dell’Emilia-Romagna (FTER) di Bologna, in precedenza ha insegnato anche nella PUST (Angelicum) di Roma e nella Facoltà Teologica del Triveneto (FTTR) a Venezia e Padova. Collabora già da diversi anni, come Consultore storico, con la Congregazione delle Cause dei Santi.

È stato promotore della Gioventù Domenicana, assistente di gruppi giovanili legati all’Ordine e nella pastorale universitaria fra i docenti. Si è occupato della formazione dei giovani religiosi, soprattutto negli ultimi anni come Maestro dei frati studenti domenicani. È stato archivista di provincia, cioè responsabile degli archivi storici, e tuttora collabora con l’Istituto Storico domenicano. 

Secondo lo statuto della Postulazione OP, ecco i compiti principali del Postulatore generale dell’Ordine, che deve risiedere a Roma: 

l. promuovere, studiare, seguire l’avanzamento, presso la Santa Sede, delle cause di beatificazione e canonizzazione promosse dall’Ordine; 

2. mantenere i contatti con la Sede Apostolica, in modo speciale con la Congregazione per le Cause dei Santi; 

3. promuovere la conoscenza, lo studio e la devozione dei servi di Dio, dei beati e dei santi dell’Ordine; 

4. trattare tutto quanto riguarda le cause di beatificazione e canonizzazione dei servi e delle serve di Dio appartenenti all’Ordine, comprese le cause per la proclamazione dei dottori della Chiesa. 

Affidiamo alle vostre preghiere il servizio del nostro fratello all’Ordine e alla Chiesa.